Meet me alla boa -Paolo Stella

Lo dichiaro: ho letto questo libro attratta in primis dalla copertina, un’immagine fresca, estiva, due teste di giovani ragazzi, che emergono da un mare azzurro.In mezzo una boa.

Devo anche aggiungere che ero molto incuriosita dal “personaggio” Paolo Stella come Autore,non conoscendolo in questa veste.

Non sono rimasta affatto delusa da quella copertina, come mi è capitato invece altre volte, né tantomeno dall’Autore, che sottolineo aver trovato bravissimo, con un sentire letterario ed emozionale intenso.

“Meet me alla boa” é un romanzo dallo stile brillante, ironico, che si divora mentre si cerca di centellinare, che non si vorrebbe mai finire di leggere, dotato di un ritmo che trascina mentre incanta, la cui trama è impastata contestualmente,in modo lucido da cuore e mente.

Ogni capitolo è un passo dentro al grigio obitorio a mattoni rossi a Parigi, 30 capitoli per quei 30 passi che separano il protagonista dalla gelida stanza dove giace morta la sua ragazza,così amata in senso assoluto. E per ogni passo un flashback di un’intensità pazzesca.

Commovente senza essere lacrimevole,dignitoso senza scadere nel vittimismo, la storia si delinea mentre il protagonista si trova a combattere contro quell’improvviso, immenso macigno che lo ha travolto, generando quel dolore troppo grande che la vita lo sta costringendo a sopportare.

“A questo giro la musica è davvero alta. Bisogna essere grandi ballerini.”

La sua è una disperazione profondamente controllata, equilibrata, da cui cerca soluzioni immediate per non soccombere a un dolore tanto forte quanto inaspettato.

“Oggi la morte è entrata nelle pieghe della mia vita, cambiando tutto. Per sempre. Sono stato investito da un carico di dolore immenso, il più pesante che abbia mai provato. Come una morsa metallica sul petto, una ferita aperta di cui percepisco i contorni fisici, nella quale posso infilare le mani e tirare fuori di tutto. Sento tutto…Realizzo che adesso la morte fa parte della mia vita e che anche questo ha un senso”

“Prima di ripiombare nel dolore, mi do un compito: non appena tutto questo sarà finito, se mai uscirò da questo vortice che mi costringe o al fondo di un pozzo senza luce, be’, da quel giorno in poi farò solo quello che mi piace, dirò tutto quello che devo dire, vivrò con la perfetta consapevolezza del valore del presente…Questa vita non va presa sul serio, che tanto solo una cosa è certa: non ne uscirai mai vivo”

Ed avanzando uno dietro l’altro quei 30 passi, come in un film scorre la sua vita, dai ricordi di bambino e adolescenziali, ai momenti salienti, il cui fulcro è il suo magico incontro con la persona che sarebbe dovuta essere la sua compagna per sempre e che oggi ha irrimediabilmente perduto.

Non ho un pezzo di carta porosa su cui far scorrere la mia penna per vedere se riesco a capirci qualcosa.Non ho te. Penso di non avere nemmeno me.

Ed arrivando all’interno della fatidica stanza , realizza che quando la vita ci fa provare certi sentimenti, questi resteranno vivi per sempre , perché per essi la morte non esiste. L’amore è su piani diversi,due paralleli coesistenti,dove ci si può con tanta fatica,sempre re-incontrare.

“Improvvisamente, non so per quale ragione, sento rinascermi dentro un impeto di speranza.E la luce torna, come se una fotocellula percepisse il mio movimento,Una speranza ingiustificata, sovrumana. Respiro. L’interruttore della luce è dentro di noi. Basta avere fiducia che tutto accada inesorabilmente per il nostro bene.Sono con le spalle al muro in questo momento. Aspetto quella luce. Sento che ci sarà”

Annunci

2 pensieri su “Meet me alla boa -Paolo Stella

  1. Complimenti per la recensione, anch’io spesso rimango attratta dalle copertine alle quali do grandissima importanza mi ha colpito favorevolmente la frase “non si vorrebbe mai smettere di leggere”. Quando un libro ti suscita questo vuol dire che val la pena leggeo

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...