Tramonto.di Sergio Borghi

camminava

dietro il sole lento

e poi la sera
come fosse incanto
si costruiva un mondo

interamente suo

per riposarci dentro

c’erano folletti e fate

che giravano in tondo

senza perdere il ritmo

de l’incantamento

era sempre felice tanto

troppo….

un giorno è morto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...